sabato 5 aprile 2014

Sakura higashi #sakurandom 2014


Il mio omaggio al #sakurandom 2014 è un delicatissimo sakura higashi, un wagashi a pasta secca perfetto per accompagnare il tè verde. Il suo rosa pastello è un piacere per gli occhi, mentre la consistenza farinosa e zuccherina si scioglie in bocca sprigionando un aroma fresco e floreale.

Per ottenere questa forma perfetta ho utilizzato uno stampo per wagashi di Machiko Chiba che comprai dal Giappone ormai svariato tempo fa, mentre il piattino è di carta ecologica e prodotto da Wasara, e io lo adoro perché ha un design decisamente raffinato per un prodotto usa e getta. 

Buon hanami a tutti ^.^




Ingredienti per circa sei higashi:

33 gr di kanbaiko (farina di riso tostata)
66 gr di zucchero a velo
2 cucchiai di shitorimitsu (una parte di mizuame e due parti d'acqua)
colorante rosso
aroma naturale di sakura
un pizzico di frumina

Preparate lo shitorimitsu mescolando sul fuoco una parte di mizuame e due parti d’acqua (se non avete il mizuame potete sostituirlo con del miele d'acacia). Una volta pronto mettetene due cucchiai nello zucchero a velo insieme a una punta di colorante rosso e all'aroma, e incominciate a lavorarlo con le mani, sfregandolo con i palmi. Una volta ben incorporato aggiungete un po’ alla volta la kanbaiko, finchè risulterà una composto farinoso omogeneo. Imbiancate lo stampo con la frumina e pressatene all'interno la pasta igashi. Schiacchiate bene con i pollici in modo tale che lo stampo si riempia in modo omogeneo. Infine rovesciate lo stampo ed estraete con delicatezza l'higashi per poi lasciare seccare per un paio di orette.


12 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Che bellezza, sono un piacere per gli occhi e per il palato... peccato che a Torino non ci sia il kanbaiko! =((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Paola! grazie! anche qui niente kanbaiko... purtroppo devo ordinare tutto! :(

      Elimina
    2. Da che sito ordini la kanbaiko?

      Elimina
  3. Ma è splendido! E adesso mi è venuta voglia di mangiarlo con una bella tazza di maccha!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ^.^ con il matcha sarebbe perfetto...

      Elimina
  4. B E L L I S S I M O!!!!!! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Rika! detto da una giapponese è un onore <3

      Elimina
  5. Ciao Elisa, ho appena scoperto il tuo blog facendo ricerca sui wagashi.
    Il tuo blog è stupendo!
    Volevo chiederti se mi puoi dare una dritta su dove comprare formine e altri accessori.
    Sono molto felice di averti trovata!
    Ti auguro una buona serata
    Lou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Lou! ti ringrazio tanto per i complimenti... per quanto riguarda questi stampini, li comprai dal Giappone mentre ero in Cina tramite un negozio di Taobao che importava cosine giapponesi (che manovra!^^) ci sono tanti negozi che hanno stampini per wagashi (tipo questo http://search2.cuoca.com/search.php?t=prod&q=%E5%92%8C%E8%8F%93%E5%AD%90&x=0&y=0) da cui puoi acquistare tramite shopping service tipo http://tenso.com/
      risulta un po' costoso... ma purtroppo per ora è l'unico modo :(

      Elimina
  6. Buongiorno Elisa,
    ti rispondo direttamente qui.
    In primo luogo grazie mille per essere passata dal mio blog e avermi avvertita della tua risposta!
    Purtroppo non essendo bloglovin e wp "sincronizzati" poi a volte tra una cosa e l'altra mi perdo via :D
    Grazie mille per i tuoi preziosi consigli, sono contenta di averti trovata e che ti piaccia anche il mio blog.
    A presto
    Lou

    p.s.: qualche ingrediente l'ho trovato, ma proprio basici...appena ho un briciolo di tempo parto con qualcosa di basico e semplice uno step più alto del mochi che già faccio ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...